Ousitanio Vivo

Ousitanio Vivo è un’associazione culturale nata negli anni ’70 in Valle Varaita dall’intento di alcuni giovani occitanisti di promuovere, difendere e dare nuovo slancio al patrimonio linguistico e culturale delle valli occitane alpine. In oltre trent’anni di lavoro si è occupata di editoria, di politica, di organizzazione di eventi culturali quali manifestazioni popolari, concorsi di poesia, festival di musica e danza, convegni e corsi.

Nel 1974 compare il primo numero di Ousitanio vivo, periodico di informazione delle valli occitane; da allora sino ad oggi è l’unico mensile edito nel territorio occitano alpino ad aver mantenuto regolare cadenza mensile, ospitando per oltre trent’anni articoli in italiano e in occitano, in grafia classica e mistraliana, per informare sulla vita culturale e politica delle valli occitane e dell’Occitania grande.

L’associazione culturale Ousitanio Vivo è stata costituita legalmente nel 1986 ed è confluita nel gennaio 2015 nella nuova associazione Lou Soulestrei. Al momento della sua costituzione l’associazione ha raccolto il lavoro di un gruppo di persone che da molti anni svolgeva nelle Valli Occitane d’Italia un’attività di promozione della cultura occitana.

La principale attività di Ousitanio Vivo è sempre stata l’edizione dell’omonimo mensile. Ma nei suoi molti anni di attività l’associazione ha curato un grande numero di iniziative: il festival itinerante “Rescontre Occitan” (12 edizioni tra 1986 e 1999), convegni, dibattiti, giornate di studio, concerti. Si è fatta carico per molti anni della produzione di bandiere occitane, carte geografiche dell’Occitania e gadgets occitani, nonché della diffusione di questo materiale in occasione di manifestazioni pubbliche.

Dal 1999 l’associazione Ousitanio Vivo è riconosciuta quale sezione dipartimentale dell’I.E.O.(Institut d’Estudis Occitans), il massimo organismo francese per lo studio, la salvaguardia e la promozione della cultura e della lingua d’òc. Intrattiene inoltre costanti rapporti di scambio con realtà analoghe dell’Occitania francese quali: lo Conselh General de la Lenga Occitana, il C.I.R.D.OC (Centre Inter Regional de Documentacion Occitana) di Beziers, il Centro APRENE di Beziers per la formazione degli insegnanti di occitano, il C.A.O.C. (Cercle d’Agermanament Occitan Català).

I LIBRI, I DOCUMENTARI, LA MUSICA.

L’associazione ha curato numerose iniziative editoriali e documentari, soprattutto in VHS. Un altro importante settore di attività è quello musicale , con la pubblicazione di discografia sia sul repertorio tradizionale delle Valli (la musicassetta Noste danse , del fisarmonicista di Sampeyre Jouan Bernardi, 1904-1979) sia sui gruppi della nuova musica occitana, come Lou Dalfin (W Jan l’Eiretto), Abourasqui, Gai Saber e A Fil de Cel.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...